ALAC amministratori condominiali Bologna
Commercialista Bologna centro

CODICE DI COMPORTAMENTO DEGLI ASSOCIATI

L’attività di AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE deve essere esercitata con probità e dignità; nella vita privata e nei rapporti coi condomini fornitori e terzi, l’Amministratore deve comportarsi sempre correttamente.

  1. L’Amministratore deve, con diligenza e solerzia, attendere alla gestione tecnica, contabile ed amministrativa delle parti comuni dell’edificio ed alla tutela di queste.
  2. L’Amministratore non può procurarsi introiti ingiustificati  dalle imprese appaltate per lavori ordinari / straordinari sulle parti comuni.
  3. L’Amministratore deve curare con diligenza la conduzione e l’amministrazione delle parti comuni dell’edificio tenendo la contabilità del bilancio, sia dei consuntivi di spesa che quelli dei preventivi, con precisione, chiarezza, indicando dettagliatamente le spese sostenute per ogni capitolo di spesa, e presentarla all’Assemblea condominiale nei tempi e nei modi previsti dalla Legge.
  4. I rapporti professionali tra colleghi iscritti all’A.L.A.C. o con altri professionisti devono essere improntati sulla correttezza e sulla cortesia, specie in occasione del “Passaggio delle Consegne” .
  5. L’Amministratore deve attenersi alla natura fiduciaria del mandato avuto e dare lustro alla funzione sociale propria della professione AMMINISTRATORE CONDOMINIALE.
  6. Gli Amministratori condominiali iscritti al RUOLO DELL’A.L.A.C. di Bologna, sono obbligati al rispetto di tutte le norme statutarie, all’osservanza dei deliberati degli Organi statutari dell’A.L.A.C. ed al puntuale versamento annuale delle quote di adesione all’A.L.A.C. di Bologna e alla Confcommercio di Bologna, in quanto deliberate , pena espulsione ipso jure dall’A.L.A.C. di Bologna.
  7. L’A.L.A.C. di Bologna autorizza l’uso del timbro nominativo che potrà essere utilizzato esclusivamente per attestare: BILANCI, CONVOCAZIONI ASSEMBLEARI, E SU CARTA INTESTATA PER USO PROFESSIONALE. Sono vietati altri usi.

 

Share by: